Hai una persona anziana in famiglia e vuoi sapere quale sia una dieta corretta per chi sta vivendo la terza età?

In questo articolo parleremo esattamente di questo.

Una dieta corretta infatti, può impattare positivamente sulla vita di un’anziano, mentre una non equilibrata può produrre problematiche come il diabete, l’ipertensione e l’obesità.

Da questo punto di vista, più avanziamo nell’età, più abbiamo bisogno di conformarci ad un regime alimentare equilibrato ed in grado di agire positivamente sul nostro stato di salute e di benessere.

Quando si superano i 60-65 anni infatti, l’appetito non è più quello di una volta, e se tendiamo a lasciar stare perché cucinare diviene troppo difficile e faticoso, si può scadere in fasi di inappetenza con una perdita di peso che può diventare addirittura pericolosa.

E questo accade più spesso di quanto si creda.

Una persona anziana infatti, può smettere di mangiare per depressione e apatia oppure per problemi di masticazione, digestione o a livello sociale, come la difficoltà di uscire semplicemente di casa per fare la spesa.

In tutti questi casi, l’assunzione di cibo diminuisce oppure diviene monocorde e quindi non in grado di apportare tutti i corretti elementi nutritivi.

Cibi come ad esempio le verdure, la carne e il pesce, vengono assunti meno perché troppo complessi da masticare e tutto questo provoca delle problematiche che possono divenire importanti.

Da questo punto di vista, la dieta corretta per una persona anziana prevede pasta o riso conditi con olio d’oliva e formaggio grattugiato e come secondo carne morbida o filetti di pesce.

Anche le verdure sono importantissime, lessate, o all’interno del minestrone in modo tale da assicurare all’anziano un’assunzione corretta di sali minerali, fibre e vitamine.

Un anziano inoltre ha bisogno di bere, almeno 6-8 bicchieri d’acqua ogni giorno, in modo da idratarsi correttamente.

Dal punto di vista metabolico, una persona anziana ha poi un maggior bisogno di vitamina D perché ne è più carente anche perchè di solito trascorre poco tempo fuori casa.

Inoltre, ha bisogno di

1.assumere calcio per rinforzare le ossa e ostacolare l’insorgenza di osteoporosi,

2. di potassio per la pressione sanguigna e

3. di acido folico e di zinco e magnesio che hanno la capacità di potenziare il sistema immunitario.