L’Alzheimer è una forma di demenza in grado di abbattere progressivamente la capacità di una persona di vivere autonomamente e di percepire la realtà in maniera serena e consapevole.

Purtroppo, è una patologia progressiva, non esiste una terapia in grado di annullarla, ma quello che è possibile fare, è invece rendere la vita delle persone che ne sono affette sicuramente più serena.

Come?

Gestendo le loro emozioni negative e sviluppando per quanto è possibile quelle positive.

Ed è questo l’obiettivo concreto del Villaggio della Memoria, il Centro Alzheimer di Villaggio e il più grande della Provincia di Varese perché in grado di ospitare fino a 40 persone divise in due nuclei da 20 posti ciascuno.

Ma come si crea concretamente un’emozione positiva in una persona colpita da Alzheimer?

La via di Villaggio Amico è quella di utilizzare anche terapie non farmacologiche e in grado di generare quel grado di serenità a cui può accedere una persona affetta da questa patologia.

Tutto nel Villaggio della Memoria ha il compito di generare il più possibile uno stato di calma e serenità: dai corridoi che conducono alle camere da letto con un attento studio del colore e delle immagini per rendere l’ambiente più armonioso e stimolante, fino a strumenti come la doll therapy e la coperta sensoriale che aiutano a riequilibrare lo stato emotivo della persona ed ad aiutarla a vivere meglio.

Per migliorare la gestione delle emozioni poi, il Villaggio della Memoria propone anche la stimolazione multisensoriale in acqua con lo Snoezelen Acquatico.

Questo innovativo approccio che favorisce il benessere psicofisico attraverso i 5 sensi, unito all’effetto terapeutico dell’esercizio in acqua riscaldata, viene svolto nella piscina riscaldata dell’Energy Center Villaggio Amico da educatori, fisioterapisti e psicologi che, dopo un percorso formativo teorico-pratico organizzato da Villaggio Amico e dal centro di formazione Mondo Snoezelen, hanno ricevuto l’attestato internazionale ISNA MSE, ovvero l’associazione che riunisce i professionisti di tutto il mondo che applicano e sviluppano l’approccio Snoezelen e gli ambienti multisensoriali.

Tutti gli stimoli sensoriali vengono modulati e proposti secondo i bisogni specifici della persona affetta da alzheimer che viene accolta in questo ambiente, e permettono alla persona di riattivare il più possibile la propria capacità percettiva che alla base della consapevolezza e della gestione delle emozioni.

In questo modo la persona re-impara per quanto possibile a rivivere in consapevolezza l’ambiente e quindi a raggiungere un migliore stato di serenità.

Vuoi maggiori informazioni?

Contatta Villaggio Amico di Gerenzano al numero 02 96 48 94 96 oppure inviare una mail a info@villaggioamico.it.

Il Villaggio della Memoria è all’interno dell’RSA Villaggio Amico in Via Stazione 5 a Gerenzano, tra Varese, Milano e Como.