Le persone anziane tendono con il passare dell’età a soffrire d’insonnia, una condizione che ne può condizionare pesantemente la qualità della vita.

Questo disturbo del sonno infatti, può scatenare conseguenze dirette come mal di testa, dolori articolari cronici, difficoltà a concentrarsi e una costante irascibilità.

In alcuni casi poi, può scatenare vertigini, patologie a livello cardiovascolare e depressioni.

Ma quali sono i rimedi più utili contro l’insonnia?

La prima cosa da fare, è sempre cercare di fare esercizi fisici durante il giorno limitando il più possibile la sedentarietà.

A questo si possono aggiungere suggerimenti pratici come mangiare leggero a cena, non fumare, ed evitare di guardare la televisione a letto perché può bloccare il ciclo circadiano.

Quando poi si sente il bisogno di dormire, è fondamentale non aspettare perché potrebbe compromettere definitivamente il sonno.

Tra i rimedi naturali poi, ci sono tantissime soluzioni fitoterapiche come la camomilla, il tiglio, il biancospino, l’arancio dolce, la melissa, la passiflora e il salice.

Particolarmente efficace è anche l’iperico che agisce sia sul sonno che sugli stati depressivi.